Lo spettacolo teatrale “E poi scoppierà l’incendio” porta in scena le vicende della comunità ossolana tra il 9 settembre ed il 23 ottobre 1944.
In questi quaranta giorni le locali formazioni partigiane riuscirono, con le proprie forze, a liberare la valle dalla dominazione nazifascista dando vita ad una esperienza repubblicana  basata sui principi di giustizia, rispetto e umanità.

L’Istituto scolastico Cardinal Ferrari intende tenere viva la memoria di una straordinaria pagina di storia locale, per strappare all’oblio il sacrificio di persone comuni che hanno creduto nella libertà.

Il progetto nasce da un’idea del professor Simone Montorfano e coinvolge i professori Paolo Novati, Elena Polli, Marta Valbuzzi, Sr Annarita Ciavarella, Silvia Mauri. 
Gli attori in scena sono Michele Mauri, Mattia Strinati, Martina Bellinello, Federica Molteni, Benedetta Volpe, Yuri Maritan, Sandro Aloi, Clarissa Ballerini, Luna Bolzoni, Alice Casillo, Davide Cattaneo, Riccardo Gatti, Francesco Maggioni, Sofia Marra, Cecilia Prevostini, Riccardo Rolla, Anna Volpe. 

Al progetto, che prevede la stesura del testo e la realizzazione dello spettacolo teatrale, collaborano:
- ANPI Lombardia
- ANPI di Mariano Comense
- Casa della Resistenza di Mergozzo
- Testata giornalistica VCO 24
- Testata giornalistica Novarese 24
- Teatro Galletti di Domodossola
- Teatro San Teodoro di Cantù
- Ass. Oltre noi di Mariano Comense
- Liceo G. Spezia di Domodossola 

Lo spettacolo teatrale verrà inserito tra gli eventi commemorativi del 75° anniversario della Repubblica partigiana, che si svolgeranno tra settembre e ottobre 2019 a Domodossola.

Si ringraziano per la partecipazione al video Anna Volpe, Marta Valbuzzi, Silvia Mauri, Federica Molteni e Michele Mauri.
Per la post-produzione e il montaggio si ringraziano Federica Molteni e Giovanmaria Mugnos.

https://youtu.be/tRplUYW3df8

 
Esci Home